Parrucche per radioterapia - oncologiche rimborso e detrazione Caserta regione Campania

Già da qualche anno, in particolare con la Risoluzione 9/E del 16 febbraio 2010, la spesa per la parrucca e la protesi capillare può rientrare tra quelle sanitarie detraibili. Nello specifico l’Agenzia delle Entrate nella circolare 7/E del 2018 chiarisce che la spesa per l’acquisto di una parrucca è detraibile se è finalizzato a sopperire un danno estetico conseguente ad una patologia e rappresenti il supporto in una condizione di grave disagio psicologico nelle relazioni di vita quotidiana. Quindi se utilizzata in seguito a cure radioterapiche la parrucca viene considerata un dispositivo medico in quanto accessorio atto a ridurre un disagio fisico conseguente una patologia e strumento di supporto in una condizione di grave disagio psicologico.

Esempio di Rimborso e detraibilità della spesa sostenuta per la parrucca

La sua spesa rientra cosi nel novero delle spese sanitarie detraibili: la detrazione ammonta al 19% del costo della parrucca, nella parte in cui eccede la franchigia di euro 129,11. Ad esempio, se si acquista una parrucca da 450 €, è possibile detrarre il 19% di 320,89 € (450 – 129,11), cioè 60,97 €. E’ necessario che tale strumento sia però marcato come dispositivo medico CE. Per ottenere la detrazione fiscale occorre presentare al momento della dichiarazione dei redditi: fattura/scontrino fiscale che attesti l’acquisto della parrucca, dove sia indicato il codice fiscale della persona sottoposta a chemioterapia. Deve inoltre essere presente la voce “parrucca”. La documentazione medica che certifichi i trattamenti antitumorali cui si è sottoposta la persona che richiede la detrazione. La certificazione a marchio Ce della parrucca da richiedere al momento dell’acquisto.

Guarda il video

Rimborso per parrucche su misura

Nel caso la parrucca sia su misura non è obbligatoria la marcatura CE ma è necessario che sia attestata la conformità del prodotto al decreto legislativo n. 46 del 1997. Oltre alla detrazione fiscale è possibile beneficiare dei contributi regionali all’acquisto di parrucche in seguito a chemioterapia. La giunta regionale della Campania ha deciso che le donne campane affette da alopecia dovuta a radioterapia per qualunque forma neoplastica, potranno usufruire di un contributo regionale per l'acquisto di una parrucca. Il contributo vale anche per le bambine e le adolescenti che devono sottoporsi a chemioterapia. Questa è una grande soddisfazione perché , in particolare nelle donne, il cambiamento della fisionomia indotto dai farmaci può avere effetti demoralizzanti quanto la mutilazione dell'intervento e compromettere pesantemente la vita di relazione, aumentando il livello di stress, ansia e depressione. Un rimedio è l’uso di una parrucca, magari personalizzata.
Niko Centro Capelli

Affidati al nostro personale specializzato.
CHIAMA: 338 61 31 212 - 0823 46 64 46

Potrai finalmente guardarti allo specchio ritrovando la tua immagine e soprattutto la tua serenità!